Test intolleranza lattosio

Seconda solo a quella per il glutine, l’intolleranza al lattosio è tra le più note e diffuse intolleranze alimentari. La causa di questa problematica è da ricercare nella natura: l’essere umano è infatti l’unico mammifero che continua ad assumere latte anche dopo lo svezzamento. Questo spiega anche perché, nella maggior parte dei casi, questa intolleranza non si presenti durante l’infanzia ma in età adulta, quando l’enzima lattasi inizia a diminuire la sua attività.

Campanelli d’allarme dell’intolleranza lattosio

L’intolleranza al lattosio consiste nella difficoltà a digerire correttamente prodotti caseari, ma non è da confondere con l’allergia agli stessi, che provocherebbe sintomi ben più gravi. Dopo aver consumato prodotti contenenti latte e derivati, colui che soffre di questa intolleranza presenterà uno o più dei seguenti sintomi, tra cui dolore nel basso ventre e/o gonfiore, diarrea, episodi di flatulenza, distensione addominale. Tutti questi sintomi, nonostante siano perfetti campanelli d’allarme, non sono però specifici della problematica, ma al contrario possono anche essere collegati ad altre malattie, come la celiachia: per questo motivo, alla loro comparsa, è consigliabile sottoporsi al più presto a un test rilevatore, disponibile anche presso la nostra Farmacia Elifani.

Test intolleranza lattosio: breath test

Per effettuare una diagnosi ci avvaliamo del Breath test, un esame non invasivo, semplice e affidabile. Il paziente dovrà assumere per via orale una quantità nota di lattosio, quindi soffiare in un’apposito “boccaglio” finalizzato alla raccolta del respiro. Il lattosio, in condizioni normali, viene scisso nell’intestino in glucosio e galattosio, assorbiti poi dalla mucosa intestinale. Al contrario, in presenza di un’intolleranza, il lattosio arriva nel colon senza essere stato digerito: la reazione sarà una fermentazione che produrrà gas quali idrogeno, metano e anidride carbonica. Sono questi che rileviamo tramite Breath test.

Prima e dopo il test intolleranza lattosio

Il paziente, prima di sottoporsi al test, dovrà restare a digiuno per almeno 8 ore ed evitare l’assunzione di antibiotici per almeno 2 settimane; la sera prima è consigliabile consumare alimenti semplici che non fermentino nell’intestino. Nel caso in cui si risultasse positivi all’intolleranza, sarà responsabilità del soggetto escludere dalla propria dieta latte e derivati. Il test costa 70 Euro ed è gradita la prenotazione. Vieni a trovarci o contattaci subito per maggiori informazioni: ci trovi in Via Angelo Cosenza 2/4, Meta (Na) o al numero +39 081 8786605.